V.T.A. (Visual Tree Assessment)

Metodo di valutazione della stabilità degli alberi riconosciuto a livello internazionali e dalla maggior parte delle amministrazioni pubbliche.

Lo schianto dell’albero può arrecare danni a cose e persone. Le indagini svolte hanno lo scopo di determinare la pericolosità della pianta e di individuare gli interventi utili alla sua messa in sicurezza.

Procedura di valutazione dell’albero

  • A. Indagini in campo e raccolta dati
    • Analisi visiva – prima fase di valutazione dell’albero consistente in:
    • individuazione e identificazione dell’albero (specie di appartenenza) e delle sue caratteristiche anatomiche e dendrometriche
    • osservazione, analisi e considerazioni sul sito di crescita della pianta
    • individuazione e diagnosi dei sintomi, difetti e/o anomalie che possono influire sulla stabilità dell’albero mediante ispezione puntuale delle varie parti della pianta (colletto, tronco, castello, chioma)
    • attribuzione di un valore numerico ai difetti riscontrati in funzione della loro intensità e grado di pericolosità
    • Qualora l’analisi visiva non fornisca un quadro diagnostico chiaro e completo il tecnico deve procedere con analisi più approfondite, di seguito descritte.
    • Analisi strumentali – eventuale seconda fase di valutazione dell’albero consistenti in:
    • analisi approfondite di alcune parti della pianta, individuate nella fase visiva come zone critiche, mediante strumenti professionali e/o attrezzature idonee alle valutazioni delle parti dell’albero non accessibili e/o valutabili da terra
  • B. Attribuzione della classe di propensione al cedimento e redazione della perizia avente valore legale e utilizzabile ai fini di contrattazione assicurativa.
    A seguito della raccolta dei dati e della loro valutazione il professionista abilitato formula una prognosi e redige una relazione tecnica descrivente lo stato di pericolosità del soggetto arboreo e prescrive gli interventi mirati alla riduzione della propensione al cedimento dell’albero esaminato affinché si possa ristabilire la sicurezza.
By | 2018-03-05T09:33:00+00:00 aprile 19th, 2016|0 Comments