Loading...
Servizi – layout vecchio 2018-03-05T09:33:00+00:00

Architettura del paesaggio

Ogni progetto nasce da un’idea; l’immaginazione passa alla carta e in ultimo diventa realtà. La ricerca botanica e formale si intrecciano allo studio materico per dare vita a un ecosistema in equilibrio, dove l’armonia di colori e profumi ci accompagni per tutto l’anno.

ape servizi, andrea pelleriti landscape architecture

Progettazione e direzione lavori

  • spazi aperti pubblici e privati
  • corti, giardini, parchi pubblici e privati
  • orti e frutteti
  • giardini condominiali
  • verde sportivo, ludico e di centri benessere
  • terrazzi, verde pensile e giardini d’inverno
  • verde aziendale e di rappresentanza
  • giardini effimeri per eventi (manifestazioni, cerimonie, etc.)
  • parchi tematici
  • restauro del verde storico

Emozioni e funzioni sono i due cardini di ogni giardino e di qualsiasi spazio esterno ed è risaputo che trovare il giusto equilibrio affinché il tutto sia in armonia è cosa tutt’altro che facile.

Lo Studio si occupa di fornire ai Clienti soluzioni personalizzate secondo le proprie esigenze tenendo in considerazione tutti gli elementi connessi allo spazio esterno da realizzare (paesaggio circostante, stile architettonico degli edifici annessi, disposizione degli interni degli edifici, fattori ambientali) puntando all’equilibrio tra emozioni e funzioni.

Il continuo aggiornamento in ogni ambito – paesaggio, architettura, design, botanica – è una mia prerogativa per poter offrire sempre soluzioni nuove e creative.

Consulenza agronomica e paesaggistica

  • consulenza tecnica sulle opere a verde rivolta a professionisti (architetti, ingegneri, designers, geometri, imprese di giardinaggio ed edili)
  • consulenza relativa alla scelta botanica di specie vegetali in funzione del clima e microclima, dell’esposizione, del tipo di terreno, delle esigenze di spazio, utilizzo e funzione che si vuole assolvere, esigenze di manutenzione, etc.
  • guida per una corretta scelta di imprese idonee alla realizzazione e manutenzione dei propri spazi a verde in funzione delle esigenze specifiche del Cliente, rivolta principalmente ai privati e ai professionisti
  • consulenza per la realizzazione di piste ciclabili e itinerari paesaggistici
  • consulenza per il recupero paesaggistico e ambientale
  • consulenza per la realizzazione di opere di mitigazione paesaggistica di infrastrutture e grandi impianti
  • progettazione e consulenza per la realizzazione di opere di ingegneria naturalistica
  • progettazione e consulenza per la realizzazione di arredi outdoor
  • consulenza fitopatologica
  • pratiche abbattimento alberi
  • rilievi e censimenti di aree verdi
  • redazione di piani pluriennali di conservazione, gestione e manutenzione aree verdi
  • pratiche paesaggistiche
  • consulenza fitostatica e redazione di perizie di stabilità degli alberi mediante tecnica
    Metodo di valutazione della stabilità degli alberi riconosciuto a livello internazionale e dalla maggior parte delle amministrazioni pubbliche. Lo schianto dell’albero può arrecare danni a cose e persone. Le indagini svolte hanno lo scopo di determinare la pericolosità della pianta e di individuare gli interventi utili alla sua messa in sicurezza. Procedura di valutazione dell’albero
  • A. Indagini in campo e raccolta dati
    • Analisi visiva – prima fase di valutazione dell’albero consistente in:
      • individuazione e identificazione dell’albero (specie di appartenenza) e delle sue caratteristiche anatomiche e dendrometriche
      • osservazione, analisi e considerazioni sul sito di crescita della pianta
      • individuazione e diagnosi dei sintomi, difetti e/o anomalie che possono influire sulla stabilità dell’albero mediante ispezione puntuale delle varie parti della pianta (colletto, tronco, castello, chioma)
      • attribuzione di un valore numerico ai difetti riscontrati in funzione della loro intensità e grado di pericolosità
    • Qualora l’analisi visiva non fornisca un quadro diagnostico chiaro e completo il tecnico deve procedere con analisi più approfondite, di seguito descritte.
      • Analisi strumentali – eventuale seconda fase di valutazione dell’albero consistenti in:
      • analisi approfondite di alcune parti della pianta, individuate nella fase visiva come zone critiche, mediante strumenti professionali e/o attrezzature idonee alle valutazioni delle parti dell’albero non accessibili e/o valutabili da terra
  • B. Attribuzione della classe di propensione al cedimento e redazione della perizia avente valore legale e utilizzabile ai fini di contrattazione assicurativa. A seguito della raccolta dei dati e della loro valutazione il professionista abilitato formula una prognosi e redige una relazione tecnica descrivente lo stato di pericolosità del soggetto arboreo e prescrive gli interventi mirati alla riduzione della propensione al cedimento dell’albero esaminato affinché si possa ristabilire la sicurezza.

rivolta sia al privato che al pubblico

Specialista in progettazione di Parchi e Giardini, architetto paesaggista e agronomo a Torino e provincia.

Scopri come lavoro